Dieci cose che non conoscevi su Eugène Delacroix, uno degli esponenti più rappresentativi della pittura romantica. Scoprile con noi!

di Gabriele Vallarino

1. Baudelaire lo considerava fra i più grandi

Delacroix è capace di suggerirti l’invisibile, l’impalpabile, il sogno, i nervi, l’anima

Charles Baudelaire, 1821-1867
Eugène Delacroix, Autoritratto con gilet verde, 1837
Eugène Delacroix, Autoritratto con gilet verde, 1837

2. Renoir guardando Donne di Algeri (1834 – Louvre) raccontava:

Avverto l’aroma degli incensi che si consumano lentamente nel narghilè

Pierre-Auguste Renoir, 1841-1919
Eugène Delacroix, Donne di Algeri nei loro appartamenti, 1834, Museo del Louvre

3. Delacroix conscio della forza creativa della sua immaginazione disse di sé:

Ciò che esiste in me di più reale sono le illusioni che creo con la pittura. Il resto sono sabbie mobili

Eugène Delacroix, 1798-1863

4. Il quadro del suo esordio è La barca di Dante del 1822 in cui Michelangelo, Rubens e Géricault gli sono maestri per la monumentalità dei corpi

Eugène Delacroix, La barca di Dante, 1822, Musée du Louvre, Parigi

5. Il quadro che lo consacra alla fama è: Il Massacro di Scio (1824)

Eugène Delacroix, Il massacro di Scio, 1824, Museo del Louvre, Parigi

6. Delacroix posò come modello per la Zattera della Medusa di Géricault

Théodore Géricault, La zattera della Medusa
Théodore Géricault, La zattera della Medusa, 1818–1819, 9 m x 7.2 m, olio su tela, Museo del Louvre

7. Durante il viaggio in Marocco, nel 1832, annota in continuazione su un taccuino appunti e schizzi acquarellati

Album du Maroc, Delacroix

8. Il giovanotto armato di pistole nel quadro La libertà guida il popolo pare abbia ispirato Victor Hugo per il suo Gavroche nei Miserabili

Eugène Delacroix, La libertà che guida il popolo, 1830, olio su tela, 260×325 cm, Louvre, Parigi
Eugène Delacroix, La libertà che guida il popolo, 1830, olio su tela, 260×325 cm, Louvre, Parigi

9. La mostra al Louvre

La mostra su Delacroix presentata al Louvre dal 29/03 al 23/07 2018 ha registrato un record di visitatori: 540mila per una media giornaliera di 5150, rappresentando così il più grande successo di tutti i tempi per una retrospettiva su un pittore all’interno delle mura di un museo!

10. Il suo testamento spirituale è la cappella degli angeli nella chiesa di Saint Sulpice: vertice del Romanticismo

Eugène Delacroix, Lotta di Giacobbe con l'angelo, 1853-1861, Chiesa di Saint Sulpice, Parigi
Eugène Delacroix, Lotta di Giacobbe con l’angelo, 1853-1861, Chiesa di Saint Sulpice, Parigi

Articolo di Gabriele Vallarino
Info: https://www.gabrielevallarino.it/fattore-arte/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.