Klimt e i maestri dell’Art Nouveau a Rovereto, i surrealisti a Milano, Renoir a Rovigo: scopri le 10 mostre top di questa primavera.

PRIMAVERA 2023 – Con l’arrivo della bella stagione arrivano tante belle mostre in tante città italiane, che diventano una ghiotta occasione per un bel weekend fuori porta in una città d’arte.

A Rovereto, in Trentino, arrivano Klimt e i maestri italiani dell’Art Nouveau, a Milano potete ammirare i maestri del surrealismo. E se a Padova potete ripercorrere la tormentata storia d’amore tra Frida Kahlo e Diego Rivera, a Rovigo scoprirete un lato segreto del grande Renoir.

Sono solo alcune delle 10 mostre che abbiamo selezionato, tra quelle che avranno luogo in Italia questa primavera, oltre ad una mostra extra fuori dai confini italiani ma che non potevamo proprio ignorare.

10 MOSTRE DA VEDERE IN PRIMAVERA 2023

1. Klimt e l’arte italiana
al Mart di Rovereto
dal 15 marzo al 18 giugno 2023 

Giuditta II, una delle opere in mostra al Mart di Rovereto

Il Mart di Rovereto, dal 15 marzo al 18 giugno 2023, ospita una delle mostre più interessanti di questa primavera: “Klimt e l’arte italiana”. Il percorso espositivo, attraverso 200 opere, racconta l’influenza del padre della Secessione Viennese, Gustav Klimt, sull’arte italiana di inizio Novecento

In mostra due dei più noti capolavori del maestro dell’Art Nouveau: Giuditta II e Le tre età della donna.

Info: www.mart.tn.it

QUI TROVI L’ARTICOLO SULLE 5 OPERE CHE RACCONTANO GUSTAV KLIMT

2. Dalí, Magritte, Man Ray e il Surrealismo
al Mudec di Milano
dal 22 marzo al 30 luglio 2023

Sogno e realtà, psiche, amore e desiderio… in poche parole: l’universo surrealista. Al Mudec di Milano, questa primavera, 180 opere, tra dipinti, sculture, disegni, documenti, manufatti raccontano l’universo onirico di Dalí, Magritte, Man Ray e di altri esponenti del movimento.

Il percorso espositivo, articolato in sei sezioni, approfondisce le tematiche chiave del Surrealismo, grazie al contributo delle opere provenienti dalla collezione del museo Boijmans Van Beuningen, in dialogo con alcune opere della Collezione Permanente.

Info: www.mudec.it

QUI TROVI L’ARTICOLO CHE RACCONTA IL SURREALISMO IN 2 MINUTI

3. Bill Viola
al Palazzo Reale di Milano
dal 24 febbraio al 25 giugno 2023

Restiamo a Milano, ma ci spostiamo al Palazzo Reale, che da febbraio a marzo ospita la mostra sul maestro della videoarte: Bill Biola.

“La mostra milanese offre ai visitatori un percorso in cui ritrovarsi a contemplare le profonde questioni che Bill esplora con immagini al rallentatore in cui luce, colore e suono possono creare momenti di profonda introspezione. Emozioni, meditazioni e passioni possono emergere dai suoi video, accompagnando lo spettatore in un viaggio interiore.”

Info: www.palazzorealemilano.it

4. Frida Kahlo e Diego Rivera
al Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova
dal 14 Febbraio al 04 Giugno 2023

Un storia di amore passionale e tormentata, quella tra Frida Kahlo e Diego Rivera, due tra i massimi esponenti dell’arte messicana. La mostra del Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova non è solo un’occasione per ammirare le opere di due grandi artisti, ma è anche un modo per ripercorrere la loro storia e quella del Messico di inizio Novecento.

A Padova, questa primavera, puoi ammirare ben 23 opere di Frida Kahlo e 9 opere di Diego Rivera, in un percorso espositivo che prevede anche una sezione fotografica e una sezione riservata ai costumi messicani, i cui colori si riverberano nelle opere di lei e nelle opere, dai murales agli oli su tela, di lui.

Info: www.altinatesangaetano.it

5. Renoir. L’alba di un nuovo classicismo
al Palazzo Roverella di Rovigo
dal 25 Febbraio al 25 Giugno 2023

Tutti conosciamo i quadri impressionisti di Renoir, ma forse in pochi conoscono le opere “neorinascimentali” dell’artista francese. La mostra “Renoir. L’alba di un nuovo classicismo”, a Palazzo Roverella questa primavera, racconta un lato meno noto dell’artista.

Nella seconda fase della sua carriera, infatti, Renoir tra il 1881 e 1882 intraprese un viaggio in Italia, che lo portò a rivolgere il suo sguardo al passato per dipingere in un possente stile neorinascimentale, sviluppando una “moderna classicità”. Una rivoluzione creativa, forse poco nota, che può essere considerata “l’alba di un nuovo classicismo”.

Info: www.palazzoroverella.com

6. Rinascimento a Ferrara. Ercole de’ Roberti e Lorenzo Costa
al Palazzo dei Diamanti di Ferrara
dal 18 Febbraio al 19 Giugno 2023

Con questa mostra dedicata a due grandi maestri ferraresi del Rinascimento, Ercole de’ Roberti e Lorenzo Costa, Palazzo Diamanti riapre le sue porte al pubblico, dopo un complesso intervento di restauro e riqualificazione.

QUI PUOI LEGGERE L’ARTICOLO SULLE 10 OPERE D’ARTE PIU’ ICONICHE DEL RINASCIMENTO

Ad affiancare i due protagonisti di questa mostra di primavera, altri importanti artisti rinascimentali: da Mantegna a Cosmè; da Boccaccio Boccaccino al Perugino, per un totale di oltre 100 opere, provenienti da musei e collezioni di tutto il mondo.

Info: www.palazzodiamanti.it

7. “Jago, Banksy, TVboy e altre storie controcorrente”
Palazzo Albergati, Bologna
fino al 7 maggio 2023

Dai muri delle città alle pareti di Palazzo Albergati che, fino al 7 maggio 2023, accoglie le opere più provocatorie, anticonformiste e rivoluzionarie del nostro tempo. La mostra “Jago, Banksy, TvBoy e altre storie controcorrente” propone un percorso espositivo che ruota intorno ai tre artisti che hanno sovvertito le regole dell’arte, facendo discutere e arrivando al cuore del grande pubblico.

Un percorso espositivo che si sviluppa attraverso circa 60 opere, che porta il visitatore a cogliere le corrispondenze esistenti tra i diversi orientamenti nell’elaborazione delle tendenze legate alla Street Art europea.

Info: https://www.palazzoalbergati.com

QUI TROVI L’ARTICOLO CHE RACCONTA LA STORIA DI BANKSY IN 2 MINUTI

8. Man Ray. Opere 1912-1975
al Palazzo Ducale di Genova
dall’11 Mar al 09 Lug 2023

Man Ray, Violon d’Ingres, 1924, Musée National d’Art, Parigi

Dall’Emilia Romagna ci spostiamo in Liguria, dove il Palazzo Ducale di Genova ospita la mostra su Man Ray, pittore, fotografo, grafico e autore di film d’avanguardia, esponente di spicco del dadaismo e del surrealismo.

A Palazzo Ducale, dall’11 marzo al 9 luglio, oltre 300 opere tra fotografie, disegni, dipinti, sculture e film, ripercorrono la biografia dell’artista evidenziando gli aspetti innovativi e originali della sua opera all’interno dei contesti culturali in cui ha operato.

Info: https://palazzoducale.genova.it

9. Reaching for the Stars
al Palazzo Strozzi di Firenze
dal 4 marzo al 18 giugno 2023

“Reaching for the Stars. Da Maurizio Cattelan a Lynette Yiadom-Boakye” è il nome completo di questa grande mostra a Firenze dal 4 marzo al 18 giugno 2023. Se amate l’arte contemporanea è sicuramente uno degli appuntamenti da non perdere di questa primavera.

A Palazzo Strozzi una selezione di opere dei più importanti artisti contemporanei internazionali, tra cui Maurizio Cattelan, Sarah Lucas, Damien Hirst, Lara Favaretto, Cindy Sherman, William Kentridge, Berlinde De Bruyckere, Josh Kline, Lynette Yiadom-Boakye, Rudolf Stingel celebrando a Firenze i trent’anni della Collezione Sandretto Re Rebaudengo, una delle più famose e prestigiose collezioni italiane d’arte contemporanea.

Info: www.palazzostrozzi.org

10. Il meglio maestro d’Italia. Perugino nel suo tempo
alla Galleria Nazionale dell’Umbria
dal 4 marzo all’11 giugno 2023

Pietro Perugino, Sposalizio della Vergine, 1501-1504, Musée des Beaux-Arts di Caen (Francia)

L’ultima mostra che vi consigliamo questa primavera vi porta a Perugia dove, in occasione del V centenario della morte di Pietro Vannucci, la Galleria Nazionale dell’Umbria ospita una grande mostra per celebrare il più importante pittore attivo negli ultimi due decenni del Quattrocento.

Il percorso espositivo, composto da oltre settanta opere, si focalizza sui dipinti del Vannucci antecedenti al 1504, anno nel quale egli lavorava a tre commissioni che segnano il punto più alto della sua carriera: la Crocifissione della Cappella Chigi in Sant’Agostino a Siena, la Lotta fra Amore e Castità, ora al Louvre di Parigi, e soprattutto lo Sposalizio della Vergine per la cappella del Santo Anello del Duomo di Perugia, oggi nel Musée des Beaux-Arts di Caen (Francia).

Info: https://gallerianazionaledellumbria.it

+

11. Vermeer
al Rijksmuseum di Amsterdam
dal 10 febbraio al 4 giugno 2023

Questa mostra non ha luogo in Italia, ma non potevo non consigliarla. Sto parlando di “Vermeer”, una delle più importanti mostre del 2023, che potete ammirare al Rijksmuseum di Amsterdam questa primavera.

Per la prima volta, infatti, sono state riunite in un unico percorso espositivo circa 30 opere del maestro fiammingo, notoriamente poco prolifico come artista, come raccontiamo nella nostra breve biografia su Vermeer in 10 punti. In mostra capolavori immortali come La ragazza con l’orecchino di perla o La lattaia

Info: www.rijksmuseum.nl/en/whats-on/exhibitions/vermeer

Rispondi Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.